mercoledì 11 settembre 2013

Come Eseguire L'esame Obiettivo

Immagine del contenuto multimediale del esame obiettivo
Nell'Eseguire l'esame obiettivo (EO) devi sostanzialmente rispondere alle seguenti domande:
La scaletta riportata qui di seguito,può aiutare ad approfondire l'EO nella direzione più utile ai fini diagnostici con risparmio di tempo.



1.       Cosa rilevo?
          Ciò implica che osservi ed esegua le varie manovre con la massima attenzione,                   anche se in una sequenza di azioni spesso automatiche.

2.       Cosa dovrei rilevare?
          Devi cercare ciò che non rilevi subito:
          – sistematicamente per non dimenticare qualcosa;                                                          – in modo approfondito in relazione agli indizi (anamnestici e obiettivi) finora                          disponibili.

3.      Com'è ciò che ho rilevato?
          Analizza le caratteristiche qualitative e quantitative dei segni osservati.
4.      Come potrei farlo comprendere a un collega?
          Descrivi esaurientemente le osservazioni (così forse le vedi meglio anche tu).
5.      Con quali meccanismi nasce il segno rilevato?
          Interpreta in termini fisiogenetici i segni osservati.
6.      Quale ne è la causa? 
         Ricorda le diverse cause che possono provocare con il medesimo meccanismo                  fisiopatologico i segni  osservati.


7.      Quanto rilevato e analizzato è coerente con gli altri elementi raccolti?
         Cerca la sintesi delle differenti osservazioni (informazioni anamnestiche e  rilievi                  obiettivi)  in uno o più  complessi quadri sindromici.


8.      Il complesso delle mie osservazioni corrisponde a qualcosa di noto?                         Ipotizza le condizioni patologiche suggeribili dal complesso delle osservazioni.

Fonte: Manuale Di Semeiotica Pratica

1 commenti :

  1. Figo, l'ho acquistato e mi e' stato utilissimo

    RispondiElimina