mercoledì 15 gennaio 2014

Mini Test di Autodiagnosi dell'Alzheimer

I ricercatori americani propongono un mini test di autodiagnosi dell'Alzheimer

Mini Test di Autodiagnosi dell'Alzheimer



La Ohio State Univerisity ha messo a punto un breve test, descritto sul Journal of Neuropsychiatry and Clinical Neurosciences, che consente di individuare precocemente i primi caratteristici segni di deterioramento cognitivo che tipicamente possono rappresentare l'esordio dell'Alzheimer. Questo test 'fai-da-te' consiste in poche domande che si possono fare anche a casa in circa 15 minuti; esse riguardano semplici informazioni relative all'orientamento spazio-temporale, alla fluidità verbale, all'identificazione di persone familiari, alle basilari capacità di calcolo e di ragionamento e alla memoria. Individuare precocemente una patologia degenerativa come l'Alzheimer può permettere di assistere in maniera opportuna chi ne ha affetto fornendo una rete di sostegno.

Anche La Spagna Dedica Molte Ricerche Alla Cura dell'Alzheimer

Uno studio condotto presso l’Università Complutense di Madrid e il Cajal Institute ha dimostrato l’efficacia di un composto sintetico derivato dalla marijuana nel ridurre l’infiammazione dell’Alzheimer e nel prevenire il suo sviluppo.
I ricercatori hanno spiegato, sulle pagine del Journal of Neuroscience, di aver studiato gli effetti della somministrazione dei cannabinoidi su alcuni topolini. Le cavie che avevano ricevuto il trattamento mostravano una maggiore attività cerebrale e una capacità di difendersi più sviluppata.
“La nostra ricerca ha dimostrato che i derivati della marijuana riescono a prevenire l’infiammazione e a proteggere il cervello: questo ci fa sperare che sia possibile mettere a punto nuovi farmaci che possano intervenire nelle prime fasi di sviluppo della malattia,” ha spiegato Maria de Ceballos, autrice della ricerca.



Anche La Spagna Dedica Molte Ricerche Alla Cura dell'Alzheimer



0 commenti :

Posta un commento